Category: Senza categoria


  • gnocchetti di ricotta e prosciutto con carciofi

  • 100 g farina, 350 g prosciutto cotto, 250 g ricotta, 1 uovo, formaggio grattugiato

  • Condimento: 3 carciofi, 2 patate, 1 cipolla media, brodo vegetale, 1 bicchiere di panna

  • 3 carciofi, 100 g formaggio grattugiato, prezzemolo

Puliamo i carciofi e li tagliamo a fettine. Mettiamo in padella con le patate pelate e a pezzi, la cipolla a pezzi, 2 cucchiai d’olio, un po’ d’acqua e la crema di latte (panna). Copriamo e lasciamo cuocere per bene. Quando il tutto è cotto, frulliamo con un mixer ad immersione e passiamo la crema ottenuta col passaverdure, in modo da eliminare i filamenti. Trasferiamo in padella con un filo d’olio e scaldiamo.

Per gli gnocchi, mettiamo in una ciotola il prosciutto cotto tritato finemente, la ricotta, l’uovo ed il formaggio grattugiato. Lavoriamo fino ad ottenere un composto omogeneo, quindi aggiungiamo la farina ed impastiamo ancora. Ottenuto un impasto compatto ed omogeneo, formiamo delle palline. Cuociamo gli gnocchetti in acqua bollente e salata. Quando vengono a galla, sono pronti.

Puliamo un altro carciofo e lo tagliamo a fettine piccole, che friggiamo in olio bollente, fino a farle diventare dorate.

Scoliamo gli gnocchetti e li ripassiamo delicatamente in padella con la crema ai carciofi. Serviamo su un letto di crema e con le fettine di carciofi fritti.

 

Annunci

crostata con crema al limone

ingredienti: 350 gr di farina 00, 200 gr di burro, 200 gr di zucchero a velo vanigliato, 1 uovo intero + 1 tuorlo, 1 bustina di vanillina, 1 bustina di lievito vanigliato per dolci, la scorza grattugiata di 1 limone, un pizzico di sale, 35 ml di acqua fredda. 

Per la crema al limone: 300 ml di latte, 2 tuorli d’uovo, 30 gr di farina 00, 60 gr di zucchero a velo, 1 bustina di vanillina, il succo di 1 limone non grande, la scorza grattugiata di 2 limoni.

In una terrina sbattete le uova con lo zucchero, poi unite la farina, il lievito, la vanillina, la scorza del limone, un pizzico di sale (attenzione a non grattugiare la parte bianca del limone, altrimenti darà al dolce un sapore amaro). Aggiungete all’impasto il burro freddo tagliato a pezzetti, l’acqua fredda e continuate ad impastare fino a ottenere una bella palla liscia e omogenea. Avvolgete la pasta frolla nella pellicola trasparente e riponetela in frigo per circa 1 ora.

 

Intanto preparate la crema al limone. Sbattete lo zucchero con i 2 tuorli, aggiungete il succo del limone e la farina. In un pentolino scaldate il latte con la vanillina e le scorze dei limoni. Togliete dal fuoco e unite i due composti, mescolando bene per eliminare i grumi. Poi riponete sul fuoco e fate bollire per 3-4 minuti, sempre continuando a mescolare. La crema ottenuta deve essere morbida. Fate raffreddare. Riprendete la pasta frolla e stendetela in uno spessore di 1 cm circa; imburrate e infarinate una tortiera e stendetevi la pasta. Versate la crema al limone e con un cucchiaio livellatela bene. Con la pasta frolla rimasta, fate delle strisce e disponetele sopra la crema.

Cuocete in forno (già caldo) a 180 gradi per circa 40-45 minuti. Fatela raffreddare e spolverizzatela con lo zucchero a velo vanigliato.

crostata.PNG

Ingredienti della ricetta Frittata di pasta alla carbonara

CHEF IN CUCINA RENATONE SALVATORI

  • 150 g di mezze maniche, 

  • 100 g di guanciale, 

  • 4 uova, 

  • 50 g di pecorino grattugiato, 

  • 50 g di grana grattugiato, 

  • olio di oliva,

  • sale e pepe

Procedimento della ricetta Frittata di pasta alla carbonara

Mettete a cuocere le mezze maniche in acqua bollente e salata, scolatela al dente e tenetela da parte. Tagliate il guanciale a pezzetti e fatelo rosolare in una padella antiaderente in modo da renderlo croccante avendo però cura di eliminare il grasso rilasciato.

Mettete a sbattere in una ciotola 2 uova insieme ai formaggi grattugiati ed aggiungete un pizzico di sale e di pepe. Unite quindi le mezze maniche al guanciale e mescolate il tutto aggiungendo anche le uova continuando a mescolare

  • pizza vesuvio del tutor vincenzo capuano a ‘detto fatto’

  • Per 4 pizze: 800 g farina 0, 500 ml acqua, 25 g sale, 1 g lievito di birra, 1 cucchiaino di olio

  • Farcitura: 250 g pomodori pelati, 130 g ricotta, 100 g fior di latte, 60 g prosciutto cotto, 50 g funghi champignon, 100 g grana grattugiato, olio evo, sale e pepe

Impasto: sbricioliamo il lievito di birra fresco nella farina disposta a fontana. Uniamo 3/4 di acqua e mescoliamo con un cucchiaio. Aggiungiamo l’acqua rimasta e, a parte, sciogliamo il sale in un cucchiaio d’acqua, quindi lo inseriamo nell’impasto. Lavoriamo per lungo tempo, circa 15 minuti, fino ad ottenere un impasto liscio. Copriamo e lasciamo lievitare per 4 ore.

Dividiamo l’impasto lievitato in due panetti. Li stendiamo schiacciando per bene anche i bordi (non serve il cornicione).

Sul primo disco, spalmiamo un po’ di ricotta ammorbidita col cucchiaio. Copriamo con il fior di latte tritato grossolanamente, prosciutto cotto affettato, funghi champignon ripassati in padella, olive denocciolate, grana grattugiato, sale e pepe. Copriamo con l’altro disco di pasta, steso allo stesso modo del primo. Sigilliamo per bene i bordi. Pratichiamo un foro al centro e spalmiamo con la passata di pomodoro. Inforniamo a 180° per 20 minuti.

pizza vesuvio.PNG

 

SUPPLI’ CON MORTADELLA,
PISTACCHI E PANNERONE

maestro in cucina sergio barzetti

Ingredienti: 320 g di riso vialone nano
semilavorato,brodo vegetale,1 costa di
sedano,1/2 cipolla,1 carota,150 g di
pistacchi pelati,120 g di pannerone,300
g di mortadella affettata,70 g di burro
100 g di formaggio grattugiato,olio
extra vergine di oliva,1/2 limone,fari-
na di farro bianca,pangrattato,sale e
pepe.

Far soffriggere con un filo di olio il
sedano, la carota e la mezza cipolla
tagliati finemente. Aggiungere l’alloro
e dopo pochi minuti unire il riso e la-
sciar tostare.

Bagnare con il brodo e portare ad una
cottura al dente, regolando di sale,
poche gocce di limone e pepe. Mantecare
con i pistacchi tritati grossolanamen-
te, il burro, il formaggio grattugiato
ed un terzo della mortadella tritata.
Far raffreddare rapidamente il risotto.
Comporre i supplì, aggiungendo in mezzo
a ciascuno un cubetto di pannerone e
una cucchiaiata di mortadella tritata.
Passare i supplì in una pastella di fa-
rina ed acqua, successivamente impanar-
li nel pangrattato. Friggere i supplì
in olio ben caldo e servire.

arancine di serio

spumone alla pesca bimby

Ingredienti

  • 50 gr zucchero

  • 500 gr pesche congelate a tocchetti

  • un albume freddo di frigo

Istruzioni

  1. Mettete lo zucchero nel boccale: 10 sec vel 10 fino a farlo a velo.

  2. Mettete le pesche congelate nel boccale insieme a un albume freddo di frigo e fate andare spatolando 20 sec a vel 5 e 20 sec a vel 10 sempre spatolando.

  3. Poi mettete la farfalla e fate andare 3 min a vel 3,5 e lo spumone è pronto!

  4. questa ricetta è di bimbymania non è mia

TORTA PERE E ZENZERO

TORTA PERE E ZENZERO

maestra in cucina anna moroni

Ingredienti: 130 g di farina di farro,
100 g di farina 00,120 di zucchero,120
gr di burro,3 uova intere,50 gr di sci-
roppo d’acero,160 ml di latte,2 pere
sciroppate,2 cucchiaini di zenzero fre-
sco grattugiato,1 cucchiaino di cannel-
la in polvere,1/2 bustina di lievito
per dolci,sale,zucchero a velo.

Tagliare le pere a pezzetti, farle sco-
lare, metterle in una ciotola e mesco-
larle con lo zenzero grattugiato. Lavo-
rare il burro con lo zucchero fino ad
ottenere un composto cremoso, poi unire
lo sciroppo d’acero (poco alla volta) e
le uova incorporandole una per una

.A parte miscelare gli ingredienti soli-
di (la farina con lo zenzero, la can-
nella, il lievito, il sale) e unire il
tutto alla crema di burro, zucchero e
uova sempre procedendo poco a poco.
Unire il latte a filo continuando a me-
scolare delicatamente e infine le pere
con lo zenzero. Versare l’impasto in
una teglia rivestita di carta da forno
e infornare a 180 gradi per 40′.Lasciar
raffreddare completamente, cospargere
con zucchero a velo e servire.

pere

Colomba ripiena con crema
al mascarpone

maestra in cucina Sal de riso

Ingredienti
per 2 colombe da 500 g
Per il primo impasto: 65 g di zucchero | 65 g di
acqua | 30 g di lievito di birra | 250 g di farina
00 | 80 g di burro morbido | 55 g di tuorli
Per il secondo impasto: 80 g di farina 00 | 50
g di zucchero | 15 g di acqua | 80 g di burro
morbido | 10 g di miele | Un pizzico di sale | 75
g di tuorli | Un cucchiaino di estratto di vaniglia
| 70 g di scorza di arancia candita | Granella di
zucchero q.b.
Per la crema al mascarpone: 8 g di gelatina
in fogli | 500 g di panna fresca | 6 tuorli |
120 g di zucchero | 100 g di acqua | 550 g di
mascarpone
Per la bagna ai fiori d’arancio: 120 g di acqua
| 100 g di zucchero | Un cucchiaio di essenza ai
fiori di arancio
Per la decorazione: Zucchero a velo q.b.

Preparazione
1Prepariamo il primo impasto: versiamo
nel boccale lo zucchero, l’acqua, il lievito
di birra e sciogliamo 2 Min. 37° Vel. 1.
Aggiungiamo la farina 00, il burro morbido
e lavoriamo 2 Min. Vel. 3. Uniamo i tuorli e
impastiamo 2 Min. Vel Spiga. Chiudiamo il
foro del coperchio con un piattino e lasciamo
lievitare nel boccale per almeno 4 ore.
2Prepariamo il secondo impasto: versiamo
nel boccale la farina 00, lo zucchero
e lavoriamo 20 Sec. Vel. 3. Aggiungiamo
l’acqua, il burro morbido, il miele, il sale
e impastiamo 2 Min. Vel. Spiga. Uniamo i
tuorli, l’estratto di vaniglia e lavoriamo 2
Min. Vel. Spiga. Aggiungiamo la scorza di

arancia candita e finiamo di impastare 30
Sec. Antiorario Vel 3. Trasferiamo l’impasto
in una ciotola e lasciamo riposare coperto
da un canovaccio per 30 Min. Sistemiamo
il composto sulla spianatoia infarinata,
formiamo una palla e lasciamo riposare per
un’ora coperto da un canovaccio. Tagliamo
l’impasto in due parti di cui una leggermente
più grande dell’altra. Dividiamo ancora a
metà entrambe le parti.

Allunghiamo gli impasti fino a formare
due filoni e due filoncini. Trasferiamo i
filoni più lunghi al centro degli stampi della
colomba, per formare il corpo, e i filoncini
più piccoli sopra a croce, per formare le ali.
Sistemiamo gli stampi nel forno spento e
lasciamoli lievitare ancora 3 ore.

4Cospargiamo la superficie delle colombe
con granella di zucchero e inforniamole
a 160° per 40 Min. Infilziamo le basi della
colombe con 2 ferri sottili da calza ognuna e
capovolgiamole, appoggiando i ferri su qualcosa
di alto, come delle pentole. Lasciamo
raffreddare così per 12 ore.

Prepariamo la crema al mascarpone:
mettiamo a bagno in acqua fredda la
gelatina. Mettiamo nel boccale la farfalla,
la panna fresca, montiamo 2 Min. Vel. 4 e
teniamo da parte. Sciacquiamo il boccale
e mettiamo al suo interno i tuorli, lo zucchero,
l’acqua. Cuociamo 6 Min. 80° Vel. 3.
Aggiungiamo la gelatina ammollata e strizzata
e lavoriamo 30 Sec. Vel. 4. Lasciamo
raffreddare il composto per 15 Min.

6Nel frattempo mettiamo il mascarpone
in una ciotola e mescoliamo con metà
della panna semi montata. Uniamo il composto
di tuorli e amalgamiamo. Aggiungiamo
la restante panna, mescoliamo e mettiamo
in frigorifero per almeno un’ora.

Prepariamo la bagna: inseriamo nel boccale
pulito l’acqua, lo zucchero, l’essenza
ai fiori di arancio e cuociamo 3 Min.

100° Vel. 2. Mettiamo da parte e lasciamo
raffreddare fino al suo utilizzo.

Componiamo le colombe: tagliamo orizzontalmente
a metà le colombe e scaviamo
la parte inferiore, lasciando un cm ai
bordi e sul fondo. Riempiamo con la crema
al mascarpone livellandola sui bordi.

Inzuppiamo l’interno della parte superiore
con la bagna ai fiori d’arancio e
chiudiamo le colombe. Cospargiamo con
abbondante zucchero a velo. Lasciamo
raffreddare le colombe in frigo un’ora prima
di servirle.

 

maacarpone.PNG

Ricetta crostata e taralli di pasta frolla che si sciolgono in bocca.

ingredienti:

Mezzo chilo di farina ,due uova, una bustina Pan degli Angeli, 100 grammi di burro o margarina valle’

 un’arancia spremuta e grattugiatala buccia e se necessario un mezzo bicchiere di latte ,

200 grammi di zucchero.cuocere in forno caldo per25 miniuti secondo il vostro forno

formare una fontana i farina al centro tutti gli ingredienti citati sopra, le uova vanno sbattute in un piatto e aggiunte alla farina,la valle a temperatura ambiente  non deve riposare, la pasta va usata subito non cè bisogno di bucherellare se dovete fare la cottura in bianco cioe’ senza aggiunta di marmellata prima della cottura, io di solito uso la marmellata fatta da me in casa e poi la metto in forno.

 

 

 

 

 

 

Collection Cremenuova collectionhttps://www.facebook.com/youniqueitaliabysara.g/