Category: dolci


Tante rose ‘Per te Mamma’

 Ingredienti:
350gr di farina
1 cucchiaio di zucchero
scorza di limone grattugiata
1 cubetto di lievito di birra
3 cucchiai di olio di semi
3 tuorli d’uovo
1 pizzico di sale
150gr di latte
Per la farcitura:
100gr di burro
150gr di zucchero
Preparazione:
se avete un mixer inserire la scorza di limone con il cucchiaio di zucchero e farlo andare velocissimo.
Inserire il latte,l’ olio,il lievito e i tuorli e farli andare ad una velocita’ media,aggiungere a questo punto la farina e in ultimo il sale.

Stendere la pasta in una sfoglia sottile ,nel frattempo lavorare lo zucchero con il burro e farcire la sfoglia stesa ,a questo punto arrotolare su se stessa formando un cilindro,Tagliare dei cilindretti larghi 4 cm di larghezza,chiudere la parte inferiore e sistemarli in una teglia da 24cm di diametro ben distanziate fra loro perchè le rose dovranno avere spazio per lievitare il tutto avverrà in luogo tiepido per 1 ora fino a quando nella crescita si uniranno fra di loro le rose formate ,riscaldate il forno a170° e cuocere per 20minuti ,fate molta attenzione alla cottura deve essere doratina non scura .Fate intiepidire leggermente e spolverizzate con lo zucchero a velo.Se vi piace potete anche farcire con crema a limone volendo cambiare la farcitura.

Ricetta personale con la mia foto

 Cattura

Annunci

Mezzelune di ananas

Mezzelune di ananas

Ingredienti:
gr. 230 di pasta sfoglia fresca

6 fette d’ananas fresco
2 cucchiai di zucchero
gr. 250 di mascarpone
3 cucchiai di zucchero a velo
2 dl. di panna

preparazione.
Srotolate una confezione di pasta sfoglia fresca e tagliatela a strisce dello spessore di circa 4 mm. Tagliate a metà le fette spesse di ananas fresco senza torsolo e avvolgete ognuna con un paio di strisce di pasta sfoglia. Trasferite le mezzelune su una teglia foderata di carta oleata, cospargetele con 2 cucchiai di zucchero e cuocetele in forno preriscaldato a 210° per circa 10 minuti, fino a quando cioè la pasta sfoglia sarà ben gonfia e dorata. Nel frattempo mescolate il mascarpone con 3 cucchiai di zucchero al velo e la panna e servite questa crema con le mezzelune calde

La mia pastiera napoletana

La mia pastiera  napoletana

Ingredienti per la frolla:(con questa dose vengono due pastiere)
500gr di farina
200gr di zucchero
100gr di burro
100gr di sugna
3 uova intere
la buccia grattugiata di un’arancia
Per la farcia:
1 barattolo di grano per pastiera
100gr di latte
1 cucchiaio di strutto
700gr di ricotta tipo roma
600gr zucchero
7 uova
3 tuorli
1 bustina di vanillina
2 fiale di fiord arancio per profumare
cedro misto tagliato a cubetti
preparazione frolla:
lavorare la farina con il burro freddo e la sugna fino a formare delle grosse briciole.aggiungere lo zucchero ,le uova e l’arancia grattugiata.Mettere in frigo la pasta per 30minuti.
Lavorazione della farcia.
Mettere in pentola i 100gr di latte,un barattolo di grano , con un cucchiaio di strutto e far andare finchè non diventi una crema,mettere da parte a raffreddare.
Trascorso il tempo setacciare la ricotta e aggiungere al composto di grano insieme allo zucchero ,le uova e i tuorli la vanillina e le fiale di fior d’arancio e al misto di cedro.
Foderare uno stampo di 24cm di diametro con la frolla (precedentemente stesa su carta forno) e aggiungere il composto fino allorlo decorare con strisce di frolla come si usa fare per una crostata e cuocere per 1 ora e 30 minuti a 160°.(io gli ultimi10 minuti la metto sulla base del forno cosi è bella cotta anche sotto)
Consiglio preparare almeno 3 giorni prima della Pasqua,questo dolce ha bisogno di asciugarsi,una volta cotta copritela con un canovaccio, cospargere di zucchero a velo una volta fredda

Tatin alle pere

Tatin alle pere

INGREDIENTI:
6 pere, 200 g di burro
200 g di zucchero semolato
Per la pasta frolla:
500 g di farina, 250 g di burro
200 g di zucchero semolato, 3 tuorli
1 bustina di vanillina, scorza grattugiata
di 1 limone, sale q.b.

PROCEDIMENTO:

Preparare la frolla
lavorando burro e farina con le mani in modo da ottenere un composto
sbricioloso, creare la fontana su una spianatoia e inserire al centro i tuorli, lo zucchero, la vanillina, la scorza di limonee un pizzico di sale. Impastare rapidamente,poi avvolgere l’impasto nellapellicola trasparente e lasciarlo riposare in frigorifero per mezz’ora.

Preparare il caramello:

in una padella che possa andare in forno, scaldare lo zucchero
con un cucchiaio d’acqua, fino a farlo diventare di un bel color bruno dorato; unire il burro a tocchetti e continuare a mescolare. Disporre gli spicchi di pera sul caramello prima che solidifichi.
Stendere l’impasto ad uno spessore di circa 5 mm e adagiare il disco ottenuto sulle pere caramellate, ricoprendole;tagliare l’impasto in eccesso, sganciare il manico della padella (se usate questo tipo di padelle) e cuocere in forno preriscaldato a 200 °C per 40 minuti. Aprire il forno, riagganciare il manico e capovolgere la padella su un piatto da portata per sformare la torta.

La mia pastiera

La mia pastiera

Ingredienti per la frolla:
500gr di farina
200gr di zucchero
100gr di burro
100gr di sugna
3 uova intere
la buccia grattugiata di un’arancia
Per la farcia:
1 barattolo di grano per pastiera
300gr di latte
1 cucchiaio di strutto
700gr di ricotta tipo roma
600gr zucchero
7 uova
3 tuorli
1 bustina di vanillina
2 fiale di fiord arancio per profumare
cedro misto tagliato a cubetti
preparazione frolla:
lavorare la farina con il burro freddo e la sugna fino a formare delle grosse briciole.aggiungere lo zucchero ,le uova e l’arancia grattugiata.Mettere in frigo la pasta per 30minuti.
Lavorazione della farcia.
Mettere in pentola i 300gr di latte,un barattolo di grano , con un cucchiaio di strutto e far andare finchè non diventi una crema,mettere da parte a raffreddare.
Trascorso il tempo setacciare la ricotta e aggiungere al composto di grano insieme allo zucchero ,le uova e i tuorli la vanillina e le fiale di fior d’arancio e al misto di cedro.
Foderare uno stampo di 24cm di diametro con la frolla (precedentemente stesa su carta forno) e aggiungere il composto fino allorlo decorare con strisce di frolla come si usa fare per una crostata e cuocere per 1 ora e 30 minuti a 160°.(io gli ultimi10 minuti la metto sulla base del forno cosi è bella cotta anche sotto)
Consiglio preparare almeno 3 giorni prima della Pasqua,questo dolce ha bisogno di asciugarsi,una volta cot

ta la vostra pastiera la coprirete con un canovaccio e in

ultimo a freddo aggiungerete lo zucchero a velo

Frangipane:

360g di burro 360g di zucchero 360g di mandorle in polvere 360g di uova intere (circa 7 uova) 1 bacca di vaniglia delle isole bourbon 1 limone costa d’Amalfi, buccia grattugiata 90g di fecola di patate

Montare leggermente il burro con lo zucchero, unire poco per volta mandorle in polvere, uova, vaniglia e limone. Per la farcitura alle mele annurche: 900g di mele annurche 300g zucchero ½ bacca di vaniglia delle isole bourbon 1 limone costa d’Amalfi, il succo cannella q.b. 100g di liquore alla mela annurca Tagliare le mele a fette condire con zucchero, succo di limone, infine aggiungere cannella e liquore alla mela annurca. Per la meringa svizzera: 150g di albume 300g di zucchero Miscelare lo zucchero con l’albume e riscaldare in microonde fino a 60°C. Montare e utilizzare subito. Foderare uno stampo di pasta frolla stendere le mele saltate in padella e ricoprire con la crema

Castagnole

Castagnole

Ingredienti per 25 castagnole:

300 g di farina 00 300 g di zucchero 3 uova ½ bustina di lievito istantaneo 300 g di ricotta ovina 2 limoni non trattati 2 arance non trattate 2 cucchiai di rhum 1,5 l di olio di semi di arachidi 1 baccello di vaniglia

Procedimento

Frullare (con frusta elettrica) zucchero e uova, unirvi la ricotta e montare bene. Aggiungere all’impasto, sempre montando, la farina, il lievito, la scorza del limone, la scorza dell’arancia, la vaniglia e il rhum. Far scaldare l’olio in un tegame profondo e, una volta caldo, con l’aiuto di 2 cucchiai, fare delle palline e friggerle velocemente. Scolarle e metterle su un piatto rivestito di carta assorbente. Alla fine cospargerle di zucchero a velo.

Tiramisù di clementine

TIRAMISU’ ALLE CLEMENTINE

Ingredienti:

2 tuorli,100g di zucchero, 200g di mascarpone, 150g di panna, 200g di pan di spagna, 1 stecca di cannella, 1 baccello di vaniglia, 3 clementine

Preparare uno sciroppo scaldando a fuoco dolce poca acqua con un cucchiaio di zucchero e la stecca di cannella; bagnarvi il pan di spagna tagliato a quadrati.Amalgamare i tuorli con lo zucchero; unire il mascarpone e la panna semi-montata; continuare a mescolare delicatamente dall’alto verso il basso fino ad ottenere una crema soffice. Versare metà della crema in una coppa, unire il pan di spagna, le clementine pelate a vivo,ancora crema e vaniglia.

 

 

La mia pastiera

 

 

La mia pastiera

Ingredienti per la frolla:
500gr di farina
200gr di zucchero
100gr di burro

100gr di sugna

3 uova intere
la buccia grattugiata di un’arancia
Per la farcia:
1 barattolo di grano per pastiera
300gr di latte
1 cucchiaio di strutto
700gr di ricotta tipo roma
600gr zucchero
7 uova
3 tuorli
1 bustina di vanillina
2 fiale di fiord arancio per profumare
cedro misto tagliato a cubetti

preparazione frolla:
lavorare la farina con il burro freddo e la sugna fino a formare delle grosse briciole.aggiungere lo zucchero ,le uova e l’arancia grattugiata.Mettere in frigo la pasta per 30minuti.
Lavorazione della farcia.
Mettere in pentola i 300gr di latte,un barattolo di grano , con un cucchiaio di strutto e far andare finchè non diventi una crema,mettere da parte a raffreddare.
Trascorso il tempo setacciare la ricotta e aggiungere al composto di grano insieme allo zucchero ,le uova e i tuorli la vanillina e le fiale di fior d’arancio e al misto di cedro.
Foderare uno stampo di 24cm di diametro con la frolla (precedentemente stesa su carta forno) e aggiungere il composto fino allorlo decorare con strisce di frolla come si usa fare per una crostata e cuocere per 1 ora  e 15 minuti a 160°.(io gli ultimi 5 minuti la metto sulla base del forno cosi è bella cotta anche sotto)
Consiglio preparare almeno 3 giorni prima della Pasqua,questo dolce ha bisogno di asciugarsi,una volta cotta la vostra pastiera la coprirete con un canovaccio e in ultimo a freddo aggiungerete lo zucchero a velo

zeppole di san giuseppe

Ingredienti per 6/8 persone:
confettura di amarene o amarene sciroppate
Olio per friggere

Per la pasta:
6 uova
300 gr. di farina
50 gr. di burro
300gr  di acqua

Per la crema pasticcera:
500 gr di latte
4 tuorli
160 gr. di zucchero
60 gr . di farina
1 limone buccia

preparazione pasta:
Versare in una pentola l’acqua con il burro e il pizzico di sale, accendete il fuoco a fiamma media, quando l’acqua comincerà a fare le prima bollicine, ma non a bollire, versatevi la farina setacciata tutta insieme e mescolare energicamente per 10 minuti con la frusta fino a quando il composto non si staccherà dai bordi della pentola.
Spegnere il fuoco e aggiungere le 6 uova, uno alla volta sempre girando con forza ed eventualmente con una frusta elettrica finchè si sarà amalgamato tutto il composto. Lasciar riposare per 20-25 minuti.
Preparate ora la crema pasticcera:
lavorate in un recipiente lo zucchero con i tuorli di 4 uova fino a ottenere un composto bianco e spumoso. Aggiungere la farina setacciandola con un colino per non formare grumi, il latte caldo e due pezzetti di buccia di limone.
porre il recipiente su fuoco a fiamma media e addensare la crema senza far bollire, mescolando continuamente con un cucchiaio di legno. Togliere le bucce di limone e lasciar raffreddare.
Procedete alla frittura delle zeppole:
riempite di olio per friggere una casseruola dai bordi alti, in quanto le zeppole devono essere immerse completamente nell’olio altrimenti non si gonfiano. Mettete la casseruola sul fuoco a fiamma media.
riempite di pasta una siringa da pasticcere con la bocca larga e premete il composto su un quadrato di carta forno dandogli la forma di una ciambella.
lasciar scivolare la zeppola capovolta nell’olio ben caldo, ma non fumante e cuocerla fino a quando si gonfierà.,staccare la carta forno Alzare leggermente la fiamma per farla colorire, toglierla senza perforarla e appoggiarla su una carta assorbente.
procedere alla cottura di un’altra zeppola e assicurarsi ogni volta che l’olio non sia troppo bollente.
quando le zeppole si saranno raffreddate, cospargetele di zucchero a velo, porre nel mezzo poca crema e mezzo cucchiaino di confettura di amarene o di amarene sciroppate e servire