Le fritture di Natale

I fondamentali di anna

Per la pastella semplice:

200 g di farina acqua q.b. 2 carciofi 1 cavolfiori

Per la pastella al lievito: 200 g di farina 10 g di lievito di birra 3 cucchiai di olio di arachide 2 ½ bicchieri di acqua tiepida 2 albumi 5 fiori di zucca 200g di baccalà

La pastella per la tempura:

150 g di farina 150 g di fecola 100 g di acqua 100 g di birra 2 cipolle piatte 1 finocchio 100 g di funghi champignon 1 radicchio trevisano

La pastella per la frutta: 50 g di farina 1 uovo lievito per dolci acqua q.b. 2 mele annurche Olio di semi di arachide

La pastella semplice:

si ottiene mescolando della farina con tanta acqua quanta serve a stemperarla della densità di una crema. Si può usare con la verdura saporita come i carciofi e i cavolfiori

La pastella al lievito:

si ottiene mescolando la farina a cui si è mescolato il lievito di birra, 3 cucchiai di olio di arachide e 2 bicchieri e ½ di acqua tiepida , aggiunta poco per volta. Mescolare allo stesso modo e al momento dell’utilizzo unire gli albumi montati a neve. È una pastella indicata per verdura di sapore delicato tipo fiori di zucca e baccalà.

La pastella per la tempura: fare una pastella con la farina, la fecola e la stessa quantità di acqua e di birra. Mescolare e far riposare in frigorifero per almeno 2 ore , usare freddissima. La pastella per la frutta: mescolare alla farina, l’uovo, un pizzico di lievito per dolci e aggiungere l’acqua fino ad ottenere un impasto cremoso

Annunci