Latest Entries »

Ingredienti per 4 persone:

  • 200gr. di orzo perlato,
  • 250gr. di piselli,
  • 50gr. di pancetta tagliata a dadini,
  • 40gr. di olio extravergine,
  • 1 cipollotto medio,
  • 30gr. grana grattugiato,
  • 20gr. di burro,
  • 800gr. circa di acqua + 1 dado (oppure brodo di carne),
  • prezzemolo tritato.
  • Mettere a bagno l’orzo in una ciotola con dell’acqua fredda per circa 2 ore.
  • Inserire dal foro del coperchio il cipollotto con le lame in movimento a Vel.5.
  • Fermate, aggiungete l’olio e la pancetta: 3 min. 100° Vel.2.
  • Inserite la farfalla, mettete i piselli e rosolate per 2 min. 90° Vel.1.
  • Unite l’orzo scolato, 500gr. d’acqua e il dado e cuocete 20 min. 100° Vel.1.
  • Inserite il rimanente brodo o acqua calda e cuocete per altri 15-20 min. 100° Vel.1.
  • A fine cottura l’orzo deve risultare all’onda come fosse un risotto.
  • Inserite il burro, il parmigiano e il prezzemolo. Mescolate con la spatola e lasciate riposare per qualche minuto prima di servire.

maestra in cucina tessa gelisio

220 g biscotti, 120 g burro

80 g nocciole tostate, 250 g mascarpone, 150 g crema alle nocciole, 250 g panna montata

Prepariamo l’impasto: tritiamo finemente i biscotti secchi, con il mixer, quindi uniamo il burro fuso e mescoliamo. Versiamo 2/3 del composto all’interno di una tortiera a cerniera da 22 cm di diametro e lo compattiamo alla base e sui bordi. Lasciamo riposare in frigorifero per mezz’ora.

Per la farcitura, tritiamo con il mixer le nocciole tostate, grossolanamente. In una ciotola, amalgamiamo il mascarpone con la crema spalmabile alle nocciole, usando una frusta. Uniamo anche le nocciole e, infine, incorporiamo la panna montata.

Versiamo la crema sulla base di biscotti, quindi sbricioliamo sopra il composto di biscotti rimasto. Mettiamo a riposare in frigorifero per almeno 2 ore prima di servire

maestra in cucina angelica sepe

Stendiamo i rotoli di pasta sfoglia (2 rettangolari) sulla teglia, li bucherelliamo con una forchetta e li spolveriamo con abbondante zucchero a velo. Cuociamo in forno caldo e statico a 180° per 15 minuti.

Crema: scaldiamo il latte con il caffè espresso. A parte, lavoriamo i tuorli con lo zucchero, quindi aggiungiamo l’amido di mais e mescoliamo per bene. Stemperiamo la pastella ottenuta con la miscela di latte e caffè. Rimettiamo sul fuoco e, mescolando, facciamo addensare. Versiamo la crema su un vassoio, copriamo con la pellicola a contatto e lasciamo raffreddare. Incorporiamo la panna montata alla crema al caffè.

Per la bagna, portiamo a bollore acqua e zucchero. Spegniamo ed aggiungiamo il rum, Lasciamo raffreddare.Componiamo il dolce: sul primo rettangolo di sfoglia spalmiamo un generoso strato di crema. Distribuiamo sopra delle gocce di cioccolato e sovrapponiamo un pan di Spagna spesso circa 3 cm. Lo bagniamo con la bagna al rum e spalmiamo sopra altra crema. Finiamo con un rettangolo di sfoglia e zucchero a velo. Serviamo a quadrotti.

ingreedienti

400gr di biscotti tipo digestive secchi

120gr di burro

per la farcia:

250gr di mascarpone

120ml di panna

100gr di zuchero

150gr di pesche

preparazione

tritare i biscotti nel mixer

unire il burro fuso

amalgamare bene e rivestire di carta forno una teglia da 22cm di diametro versare il composto ottenuto alla base e livellare con una spatola con il dorso del cucchiaio e far riposare 30 minuti

in frigo:L nel frattempo preparare la farcia

montare la panna con il mascarpone con una spatola con un movimento dal basso verso alto amalgamare il tutto unire la frutta a pezzetti prendere la base di biscotti dal frigo e versare sopra la crema ricoprire con altri biscotti sbriciolati e mettere in frigo per 2 ore

maestra in cucina cri

stina lunardini

2 melanzane tonde, 1 scamorza affumicata, 2 pomodori maturi, basilico, 100 g farina, 300 g pangrattato, 3 uova, 1 l olio per friggere

Tagliamo le melanzane a fettine sottili circa mezzo cm (anche meno).

Su una fetta di melanzana mettiamo la scamorza affumicata affettata, un paio di fettine di pomodoro fresco e qualche foglia di basilico. Chiudiamo con un’altra fetta di melanzana e pressiamo. Passiamo il cordon bleu nella farina, nelle uova sbattute e infine nel pangrattato; ripassiamo i bordi nelle uova e nel pangrattato, in modo da sigillare per bene i bordi.

Friggiamo in olio ben caldo e profondo fino a doratura, rigirando a metà cottura. Possiamo cuocerli anche in forno caldo e statico a 180° per 35 minuti circa.

maesro in cucina giampiero fava

  • Pomodoro e mozzarella: 250 g riso Roma, 400 g passata di pomodoro, 25 g concentrato di pomodoro, 60 g formaggio grattugiato, 15 g burro, 200 g mozzarella, brodo vegetale
  • Cacio e pepe: 250 g riso Roma, 25 g tartufo estivo, 25 g panna, 25 g burro, 50 g latte, 75 g pecorino romano, brodo vegetale, 1 mozzarella
  • Ai funghi: 250 g riso Roma, 400 g funghi porcini, 1 spicchio d’aglio, timo, salvia, rosmarino, 35 g formaggio grattugiato, brodo vegetale, pepe, peperoncino, 200 g mozzarella, 35 g provola affumicata, 15 g burro
  • 300 g farina 400, acqua
  • 2 l olio di semi, pangrattato

Prepariamo il riso: in un tegame, facciamo tostare il riso a secco, quindi lo bagniamo con il brodo vegetale e lo portiamo a cottura: dobbiamo ottenere un risotto piuttosto asciutto. A fine cottura, mantechiamo con i diversi condimenti.

Supplì al pomodoro: mantechiamo il riso bianco con la salsa di pomodoro, il concentrato di pomodoro, il parmigiano grattugiato ed il burro. Stendiamo su una teglia e lasciamo raffreddare.

Per i funghi, li puliamo, li tagliamo a dadini e li saltiamo in padella con olio, aglio, rosmarino, salvia e timo, a fiamma vivace: devono asciugarsi.

Una volta pronti i funghi, li uniamo al risotto bianco, insieme al formaggio grattugiato. Stendiamo il riso su una teglia e lasciamo raffreddare.

Per il cacio e pepe, mantechiamo il risotto con tartufo estivo tritato, panna, burro, latte e pecorino grattugiato. Stendiamo il riso su una teglia e lasciamo raffreddare.

Prendiamo i tre risotti ormai freddi, preleviamo dei pugni di riso ed inseriamo al centro dei pezzetti di mozzarella per quelli al pomodoro e cacio e pepe; mozzarella e provola affumicata per quelli ai funghi.

Per la pastella, lavoriamo la farina con l’acqua, utilizzando una frusta manuale, fino ad ottenere una pastella liscia.

Passiamo i supplì nella pastella, quindi nel pangrattato, e li tuffiamo in olio caldo e bollente; lasciamo friggere fino a doratura.

MAESTRO IN CUCINA SERGIO BARZETTI

320 g riso Carnaroli, 150 g funghi porcini, 80 g parmigiano, 60 g burro, 50 g noci, 1 costa di sedano, 2 cucchiai di nocino, prezzemolo, brodo vegetale, alloro, salvia, olio, sale

Prepariamo un brodo vegetale con aggiunta di mela, zucca e qualche fungo secco.

In un tegame, facciamo tostare il riso con una generosa noce di burro ed erbe aromatiche: salvia, alloro e sedano tritato finemente. Quando il riso è ben tostato, sfumiamo con il nocino e, una volta evaporato, sfumiamo con il brodo vegetale. Portiamo a cottura, aggiungendo man mano il brodo.

Affettiamo i porcini freschi e li saltiamo in una padella rovente, senza aggiungere altro (nemmeno il sale!), a fiamma vivace: devono abbrustolirsi appena. Aggiungiamo parte delle noci sbriciolate. Spegniamo ed aggiungiamo una noce di burro, il prezzemolo tritato ed una presa di sale. Saltiamo

Uniamo al riso ormai cotto i funghi spadellati, quindi, a fuoco spento, aggiungiamo il burro, una spolverata di porcini secchi in polvere ed il parmigiano grattugiato. Serviamo con sopra dei porcini crudi affettati finemente.

300 gr di mezze penne

400 gr di zucchine

1/2 cipolla rossa di Tropea

50 gr di pancetta

1 spicchio d’aglio, a piacere

40 gr di olio extravergine oliva

30 gr. di pecorino romano o a scelta parmigiano reggiano

3 tuorli d’uovo

sale qb

4/5 foglie di basilico

Lavare e tagliare le zucchine a cubetti medi

* Tritare la cipolla: 3 sec/vel.7. Riunire sul fondo con la spatola

* Aggiungere lo spicchio d’aglio, 30 gr di olio,la pancetta a piccoli tocchetti e rosolare 4 min/vel.1/100°

Togliere l’aglio

Unire le zucchine a cubetti e il sale:15min/Varoma// vel.1

* A fine cottura togliere e mettere da parte in un salta pasta.

* Senza lavare il boccale mettere i tuorli, aggiungere il formaggio, il sale, frullare: 20 sec/vel. 4/5.

* Cuocere la pasta in maniera tradizionale.

* Versare la pasta scolata nel salta pasta sopra il sugo di zucchine, unire la crema di uova e  formaggio.

* Mescolare rapidamente.

* Distribuire l’olio rimasto ed il basilico.

* Spolverare con altro formaggio (facoltativo)

Servire calda.

Buon appetito

maestra in cucina cristini lunardini

2 mele, 1 cucchiaio di zucchero di canna, 20 g burro, succo di 1 arancia, 2 uova, 100 g zucchero di canna, 100 g burro, 300 g farina 00, 50 g fecola, 1 bustina di lievito

Puliamo le mele, meglio se golden, le tagliamo a dadini e le spadelliamo con un il burro (20 g), lo zucchero (1 cucchiaio) ed il succo di 1 arancia. Lasciamo caramellare. Spegniamo ed aspettiamo che si intiepidiscano.

Passiamo all’impasto: sgusciamo le uova intere in una ciotola ed uniamo lo zucchero. Mescoliamo con le fruste elettriche, fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso. Uniamo il burro a pomata (morbidissimo) e mescoliamo ancora con le fruste. Infine, uniamo la farina, la fecola ed il lievito per dolci setacciati insieme. Mescoliamo con un cucchiaio fino ad ottenere un impasto omogeneo. Uniamo le mele spadellate, insieme al loro sughetto. Mescoliamo e, con due cucchiai, formiamo i biscotti su una teglia, che risulteranno morbidi. Mettiamo in forno caldo e statico a 170° per 20 minuti.

maestra in cucina cristina lunardini

1 confezione di tagliatelle da 500 g

ingedienti:

2 spicchi d’aglio, 1 scalogno, timo, 250 g gambuccio di prosciutto, 500 g funghi champignon e pioppini, prezzemolo tritato, 200 g pomodorini maturi, sale e pepe

In padella, facciamo soffriggere lo scalogno tritato finemente con un filo d’olio, uno spicchio d’aglio ed un po’ di timo. Uniamo il gambuccio a dadini.

Affettiamo i funghi champignon (i pioppini, invece, vanno prima sbollentati per pochi istanti, per eliminare le tossine). Li uniamo al gambuccio, in padella, e lasciamo cuocere a fiamma vivace. Aggiungiamo anche i pomodorini tagliati a metà (o due cucchiai di passata di pomodoro). Sale e pepe e completiamo la cottura.